Psicologi e Psicoterapeuti con sedi ad Arese e ad Agrate Brianza

Il bimbo dentro la pancia

By 28th Gennaio, 2017 Psicologia infantile No Comments

A partire dalla fine del primo trimestre e via via con il proseguire della gravidanza, la mamma percepisce sempre più sia i cambiamenti nel proprio stato fisico e psichico, sia la presenza di un bambino dentro di sé che sta crescendo e si sta sviluppando. Crearsi un’immagine mentale del proprio bambino, avvertire dentro di sé il desiderio di proteggerlo e di prendersene cura, imparare a donarsi ad un’altra persona, che è strettamente e fisicamente dipendente da sé, permette alla donna di pensarsi e di crearsi una rappresentazione di sé come madre.

Tutto ciò sembra pertanto essere alla base di un sempre più intenso coinvolgimento emotivo che sottende alla creazione del legame di attaccamento tra la mamma e il proprio piccino in pancia, diventare genitori parte da questi aspetti.

Prestare attenzione alle proprie emozioni

maternità
Sono stati rilevati diversi fattori che influiscono sulla qualità della relazione prenatale tra la madre e il feto, gli psicologi dicono che il rapporto con un figlio nasce dentro la pancia, infatti se la mamma vive una gravidanza serena, la qualità del legame sarà migliore; viceversa, quando la mamma vive situazioni caratterizzate da vissuti ed emozioni negative (come ad esempio: rabbia, tristezza, delusione, preoccupazione…), lo stress subito influirà sia sulla relazione con il figlio sia sullo sviluppo psicofisico e temperamentale del nascituro.

Diventa importante, pertanto, non sottovalutare il proprio benessere psicofisico durante la gravidanza e, qualora necessario, è opportuno essere in grado di accorgersi del proprio malessere e chiedere aiuto. Così facendo non si aiuta solo se stesse, ma si permette che il bambino cresca e si sviluppi all’interno non solo di un corpo sano ma anche di un ambiente psichico e relazionale adeguato ed accogliente.
dolce attesa
E’ normale tuttavia, durante questo periodo avere molti stati d’animo altalenanti, la cultura ci fa credere che la dolce attesa sia un periodo meraviglioso privo di emozioni negative ma non è cosi. E’ un periodo di attesa, la nostra vita cambierà e non sappiamo ancora in che modo, ritornano ricordi della nostra infanzia, ci si interroga sul nostro ruolo di genitori e immancabilmente si riflette sui genitori che abbiamo avuto, ci si focalizza sul rapporto con nostra madre, in particolare, e con nostro padre. A volte si riaprono vecchie ferite.
In questi momenti è prezioso il sostegno che ci da il nostro partner, una nuova vita sta per iniziare e questo sia in senso letterale perchè un bimbo sta per nascere, sia in senso figurato perchè tra qualche mese inizierà davvero una nuova vita per tutti, non dimentichiamo quindi che questo è un momento delicato.

MENTESICURA NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato su tutte le attività, news ed eventi di Mentesicura?
Iscriviti!
Non riceverai spam! 
ISCRIVITI
GET FREE AUDIT