Psicologo con sedi ad Arese e ad Agrate Brianza

Sede di Arese (Milano) Piazza 5 giornate, 26/D

Sede di Agrate BrianzaVia IV Novembre, 2

039 59 65 836info@mentesicura.it

Come togliere il ciuccio

By 25th gennaio, 2018 Psicologia infantile No Comments

Il ciuccio, gioia e dolori di molti genitori, per alcuni bambini rappresenta un compagno di vita, per altri invece solo un accessorio.
Di sicuro è un oggetto consolatorio in grado di tranquillizzare e calmare il bambino.
Il suo utilizzo è controverso, per alcuni specialisti è dannoso per la dentatura e per l’allattamento al seno ed è visto come un “vizio” per altri invece è un fattore protettivo per la SIDS (le morti in culla) , e aiuta a prevernire l’ansia in età adulta (abitua il bambino ad autoconsolarsi, chi soffre d’ansia non riesce a svolgere questo compito).
Indipendentemente dalle scelte per cui si introduce il ciuccio nella vita del piccolo, togliere il ciuccio è sempre un momento delicato.

Ma come fare a togliere il ciuccio?

L’esperta di psicologia infantile del nostro Studio di Psicologia Mente Sicura Dott.ssa Federica Giorgetti, si raccomanda di scegliere un momento di tranquillità del bambino.
Togliere il ciuccio, come togliere il pannolino, sono fasi di crescita del bambino e quindi vanno evitate quando c’è già un momento delicato da attraversare (ingresso all’asilo, nascita di un fratellino, trasferimenti ecc).
Inoltre non bisogna dimenticare che il ciuccio calma e consola il bambino nei momenti di crisi e quindi va individuata una strategia alternativa per sostituirlo, per esempio una coccola con i genitori, ricorrere al gioco preferito, un passeggiata al parco o quello che più piace al tuo bimbo.

Il consiglio della psicologa infantile

ciucciottoIl consiglio della nostra psicologa infantile è quello di diminuire l’utilizzo del ciuccio gradualmente (per esempio usarlo solo per la notte e mai durante il giorno) successivamente scegliere insieme e anticipatamente una data dal calendario per toglierlo del tutto (per esempio, il giorno del compleanno, l’inizio delle vacanze invernali o estive, Natale, oppure una data importante per voi ecc) e attenersi a quella.
Ogni bambino però è un universo diverso da tutti gli altri, qui di seguito trovi altre strategie per togliere il ciuccio suggerite e utilizzate dai genitori del nostro gruppo Mente Sicura Kids.

I consigli degli altri genitori

– Papà Alberto ha convinto la sua bimba a donare il ciuccio alle renne di Babbo Natale, in questo modo, come suggerisce anche mamma Simona si possono dare tutti i ciucci che ci sono in giro per casa, visto che le renne sono tante!!
– Mamma Carla lo ha appeso all’albero di Natale come regalo a Babbo Natale, che durante la notte ha portato via il ciuccio e ha lasciato dei regali
– Mamma Manuela suggerisce di attaccarlo ad un palloncino e lasciarlo andare in cielo, una vera e propria cerimonia di crescita
– A casa di mamma Elena è passato l’omino dei ciucci che durante la notte li ha portati via tutti, anche questa mamma sottolinea però l’importanza di capire quando il bambino è pronto a separarsene.
– Mamma Patty ha spiegato che il ciuccio era stato leccato dal cagnolino e quindi era inutilizzabile, il bimbo l’ha buttato via da solo
– Mamma Sara ha adottato una strategia più incisiva, ha tolto il ciuccio e via, i bimbi dopo un breve momento di tristezza poi si sono tranquillizzati e addormentati senza.
– Il bambino di mamma Valentina invece ha deciso da solo che non ne aveva più bisogno, per la vergogna di portarlo all’asilo

Ricorda che il tuo bambino è unico e quindi saprai tu come gestire questa delicata fase, speriamo di esserti stati utili, se hai bisogno di altri consigli o suggerimenti, o se vuoi raccontarci la tua esperienza scrivi a info@mentesicura.it

Leave a Comment

Menetesicura News Letter

Menetesicura News Letter

Vuoi essere sempre informato su tutte le attività, news ed eventi di Mentesicura? Iscriviti. Non riceverai spam !