Psicologi e Psicoterapeuti con sedi ad Arese e ad Agrate Brianza

Evitare di procrastinare

By 27th Marzo, 2017 Benessere No Comments

Come evitare di procrastinare

In tutto l’arco della nostra vita, in ogni fase che attraversiamo, ogni volta che dobbiamo affrontare un obiettivo importante o un progetto complesso ci misuriamo con la nostra tenacia, l’impegno e la determinazione nello svolgere un compito.
Ma motivazione e determinazione a volte vengono messe alla prova dalla vita, dal giudizio altrui, dalla paura di fallire e cosi alle prime difficoltà ci si scoraggia, e si inizia a temporeggiare e a procrastinare.
Dalle ricerche fatte nel corso degli anni, emerge che circa la metà della popolazione tende a procrastinare, dato impressionante se rapportato alla quotidianità: bollette pagate in ritardo, scadenze non rispettate, esami e colloqui importanti rimandati all’ultimo minuto, buoni propositi rimandati, diete abbandonate, richieste di aumenti di stipendio mai fatte o addirittura chiarimenti di coppia o familiari posticipati (R. Wiseman).

Ma quali sono le motivazioni della procrastinazione?

La procrastinazione è un fenomeno complesso e determinato da varie cause, le principali sono:
la paura del fallimento
il perfezionismo
lo scarso autocontrollo
la tendenza a vedere i progetti come scogli enormi
l’inclinazione alla noia
la convinzione che la vita sia troppo breve per preoccuparsi di questioni banali o ordinarie
l’incapacità di gestire il tempo
la paura del cambiamento

smettere di rimandare

Ma come combattere la procrastinazione?

Fondamentale per combattere questa tendenza è creare nella propria mente un obiettivo chiaro e ben definito. Più il nostro obiettivo sarà dettagliato e particolareggiato, più sarà naturale raggiungerlo.
Se l’obiettivo che hai in mente è molto complesso e articolato è importante scomporlo in altri piccoli obiettivi o “piccoli traguardi”.
Una ricerca della Cornell University indica che raggiunto un piccolo traguardo si mette in moto una forza inconscia che favorisce e alimenta la volontà di raggiungere altri piccoli obiettivi.
Per tutti gli obiettivi, grandi o piccoli, è una buona abitudine stilare una lista per iscritto dei traguardi da raggiungere con le date cercando di essere realistici per evitare stress o frustrazioni.
E’ consigliabile fare questa operazione la sera prima, in modo da dormirci sopra la notte, e integrandolo la mattina successiva con le nuove idee o le soluzioni che questa porta.
Il segreto per evitare di procrastinare è la pianificazione, scrivere una lista degli obiettivi intermedi, mensili e settimanali con le relative scadenze ti aiuterà a monitorare l’andamento dei tuoi progressi.
Inoltre pianificare le attività in modo quotidiano ti aiuterà a sentirti più produttivo, più lucido, più concentrato e più operativo.

Ma come iniziare una delle attività stabilite?

I procrastinatori sono maestri nel rimandare l’inizio delle attività, tuttavia le ricerche dimostrano che se ci si concentra su un compito “solo per qualche minuto” la tendenza alla procrastinazione si riduce drasticamente. Gli studi di Zeigarnik inoltre dimostrano che quei pochi minuti di attività iniziale agiscono sul nostro cervello come un attivatore e vengono seguiti dalla necessità di terminare il lavoro.
Quindi una volta definito l’obiettivo finale , come cita Brian Tracy il trucco consiste nel partire dal fondo e procedere a ritroso, iniziando solo per qualche minuto

Esercizio pratico per la programmazione dei tuoi obiettivi

1. Scegli 3 obiettivi: uno a breve termine (da raggiungere in un mese), uno a medio termine (da raggiungere in 6 mesi) ed infine uno a lungo temine (scadenza di un anno)
2. Crea una tabella e scomponi ogni obiettivo in mini-traguardi, per ognuno definisci data di inizio e di fine (ricorda che ogni mini-traguardo deve essere quantificabile, in modo da valutare e monitorare i progressi)
3. Descrivi dettagliatamente le azioni da fare e le scadenze precise del tuo progetto

3 consigli per aiutarti:

  1. Visualizza come potrebbe cambiare la tua vita al raggiungimento degli obiettivi
  2. Inizia sempre dal compito più importante (Spesso le persone decidono di partire dalle attività minori, ma la statistica ha dimostrato che non è la tecnica più produttiva)
  3. Prevedi una gratifica al raggiungimento dei tuoi mini-traguardi/obiettivi

Per avere un esempio dettagliato di una tabella di riferimento, scrivici a: info@mentesicura.it

Leave a Comment

MENTESICURA NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato su tutte le attività, news ed eventi di Mentesicura?
Iscriviti!
Non riceverai spam! 
ISCRIVITI
GET FREE AUDIT