Psicologi e Psicoterapeuti con sedi ad Arese e ad Agrate Brianza

Violenza domestica

By 18th Marzo, 2017 Attualità No Comments

Quando si subisce violenza in famiglia

 

Quante volte abbiamo sentito dire o pronunciato noi stessi questa frase venendo a conoscenza di situazioni di maltrattamento domestico?
Ci sembra così assurdo che alcune donne subiscano per anni violenze fisiche e psicologiche eppure rimangano con l’uomo che le maltratta.
Ma come si sente una donna che subisce violenza?
Spesso le vittime negano a se stesse e agli altri ciò che accade, tendono a minimizzare e a giustificare “è stanco, è stressato…”, provano diverse emozioni quali la paura, la vergogna, si sentono in colpa e si sentono sporche. La violenza è come una spirale, la donna viene umiliata e spaventata, nel tempo tende a isolarsi, diventa insicura e confusa e arriva ad annullare la propria personalità.

A lungo andare chi subisce violenza si convince di meritarla, di non valere abbastanza, di aver fatto qualcosa che ha provocato l’aggressione e investe molte energie nel cercare di evitare ogni comportamento che possa innescare la reazione aggressiva.
Ma è possibile? La risposta è no: la violenza si ripeterà nonostante le scuse, i regali, le promesse di cambiamento e quei brevi periodi di pseudo-riappacificazione.
Quindi non c’è una via d’uscita? Quando si vive una situazione di maltrattamento che sia fisico, psicologico, sessuale o economico ciò che può spezzare questa spirale è chiedere aiuto, rivolgendosi ad uno psicologo che possa accogliere, comprendere, senza giudicare, il nostro dolore e aiutarci a ritrovare la fiducia e la stima in noi stesse.

Lo psicologo ci aiuterà a capire che in nessun caso e per nessun motivo la violenza può essere una forma d’amore.

Ti è piaciuto l'articolo?

 

 

MENTESICURA NEWSLETTER

Vuoi essere sempre informato su tutte le attività, news ed eventi di Mentesicura?
Iscriviti!
Non riceverai spam! 
ISCRIVITI
GET FREE AUDIT